Ricerca sui siti dei viaggiatori

Regole di Utilizzo

IMPORTANTE Il mio blog è a vostra disposizione, creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza nella pubblicazione dei commenti non permette filtri preventivi. Per questo motivo voi ne siete i reali ed unici responsabili nel contenuto. Non sono consentiti: messaggi pubblicitari e messaggi il cui contenuto costituisca una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.) Il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. E non potrà quindi essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi dei diritti di terzi.

San Blas

San Blas
Panamà
Creative Commons License Foto protetta da Licenza Creative Commons.
SE AVETE APPREZZATO IL BLOG, LASCIATE UN COMMENTO AL VOSTRO PASSAGGIO, SARA' UN ORMA COMUNE NEL CAMMINO DELLA VITA......................

lunedì 18 dicembre 2006

Scegliere di non scegliere?

Scegliere di non scegliere, è sicuramente un diritto fondamentale nella libertà dell'uomo ed è proprio quello che vorrei esercitare oggi. I temi da trattare sono infiniti, ogni giorno più numerosi e più gravi e proprio per questo vorrei non scegliere, meditare, pensare prima di agire. Ma oggi non posso proprio, e sapete perchè?
Perchè oggi abbiamo il dovere di fare sentire la nostra voce, oggi che i giornalisti italiani tacciono, oggi che non siamo bombardati dalle loro notizie embedded(traduzione letterale = fermamente trattenuti da una massa circostante).
Oggi che SIAMO STATI ELETTI PERSONA DELL'ANNO, si proprio noi che occupiamo il web, che gli diamo vita, DIAMO VITA AD UNA NUOVA GRANDE RIVOLUZIONE, alla babele che accorcia le distanze, ALLA PIU TOTALE E GLOBALE LIBERTA DI ESPRESSIONE.
Forse in pochi vi avranno fatto caso ma ogni qualvolta si parla di crimini o simili fatti tramite l'utilizzo del web, di conseguenza qualcuno avanza l'ipotesi di Mettere dei paletti, di controllare, la scusa è sempre la stessa: LA NOSTRA SICUREZZA!! ma in realtà "CUI PRODEST?" chi ci guadagna a
censurare il web? a imbrigliarci?
Io credo che qualcuno in principio abbia sbagliato a considerare le potenzialità di questo strumento e ora voglia mettere qualche pezza. Forse qualcuno si è accorto che, oltre alle tante stupidate, la gente su internet scambia informazioni, prende coscienza di cose che la TV e i giornali possono nascondere. La rete NO la rete è libera e noi siamo tanti, e questo spaventa qualcuno.
OGGI CHE LORO TACCIONO PARLIAMO NOI, FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE.
Ecco perchè oggi non posso esercitare il mio diritto di non scegliere...........

4 commenti:

zand ha detto...

Ti ho trovato su beppegrillo, chapeau.

...dalla lituania.

Nicola ha detto...

Anche io ho trovato il link su www.beppegrillo.it sul post di Porto Tolle. Davvero bello questo post, mi riconosco pienamente nel tuo pensiero. Bellissimo anche il blog.

Ciao!

Daniele ha detto...

Grazie dei complimenti e soprattutto della visita!

Non è molto politically correct usare i blog ad alta visibilità di altri per farsi pubblicità, ma anche se si hanno buone idee è difficile rendersi visibili nel web.......

Nicola ha detto...

Già, non si dovrebbe, ma d'altro canto sul sito di Beppe ci sono utenti che fanno di peggio, anche se questa non può essere ritenuta una scusante! :P Comunque dai con 1000 visite vai molto bene!

Ciao!